ALAN LEE A LUCCA CHANGES

1 mese fa
28 Ottobre 2020
di antonio gargiulo

Il Premio Oscar alla migliore scenografia per Il Signore degli Anelli: Il ritorno del re di Peter Jackson sarà ospite della manifestazione per un incontro online dedicato alla nuova edizione del Signore degli Anelli.

Torna a Lucca Comics & Games – edizione Changes un’altra grande matita del Fantasy mondiale: Alan Lee, intervenuto durante le edizioni del 2006 e del 2015 della manifestazione.
Illustratore e pittore inglese, è noto come il primo ad aver illustrato “Il Signore degli Anelli” di J.R.R. Tolkien. E’ stato vincitore del Premio Oscar per la migliore scenografia per il film “Il Signore degli Anelli: Il ritorno del re” di Peter Jackson.

Qualche info in più sul maestro

Classe ’47, Alan Lee è nato a Middlesex, Alan Lee e diplomato alla Ealing School of Art in grafica e design. Ha lavorato come illustratore freelance, soprattutto per copertine e illustrazioni, e trae la sua ispirazione dal proprio interesse per mitologia e racconti popolari. Inoltre ricevuto premi prestigiosi come la Kate Greenaway Medal, Premio World Fantasy come miglior artista. Ha illustrato svariati libri di Tolkien sin dal 1992. Nel mondo del cinema ha lavorato alle scenografie di Peter Jackson per entrambe le trilogie ispirate alle opere tolkeniane, “Legend” di Ridley Scott, di “Erik il Vichingo” di Terry Jones e di “Merlino”.

Le pubblicazioni per Bompiani

Nell’autunno 2020 sono uscite in italiano due pubblicazioni a sua firma, entrambe per Bompiani: l’edizione in volume unico de “Il Signore degli Anelli” e “Lo Hobbit: schizzi e bozzetti”. Alan Lee sarà online in diretta sul sito di Lucca Changes domenica 1° novembre alle ore 11 in occasione dell’incontro dedicato alla nuova edizione de “Il Signore degli Anelli”, ripubblicato da Bompiani in volume unico con una nuova traduzione di Ottavio Fatica e illustrato da Alan Lee. Insieme a lui ci saranno Chiara Codecà, consulente editoriale e traduttrice, e Roberto Arduini e Giampaolo, Canzonieri dell’Associazione Italiana Studi Tolkieniani.

Potrebbe interessarti anche QUESTO