About Mariarosaria Mazzone

Questo autore non ha riempito alcun dettaglio.
So far Mariarosaria Mazzone has created 38 blog entries.

“Bordello di mare con città”, Un Moscato potente e amaro

By | 31 Ottobre, 2016|Teatro|

Trent’anni fa Napoli perdeva improvvisamente e in modo violento il genio e la follia di Annibale Ruccello, scompaginando le regole la sua drammaturgia innovava le scene donando, allo stesso tempo, speranza. Tante le manifestazioni partenopee dedite a celebrare questa prematura scomparsa, il Teatro Bellini si affida al trio Rosi-Moscato-Cerciello. La compagnia Elledieffe di Luca De [...]

Commenti disabilitati su “Bordello di mare con città”, Un Moscato potente e amaro

Il teatro cerca casa, “Il bastone della giovinezza del teatro italiano”

By | 3 Ottobre, 2016|Teatro|

Tra il finire dell’800 e gli inizi del ‘900 il teatro, dopo la grande ondata naturalista che aveva condotto  all’affermarsi della figura registica, cercava nuova linfa vitale; la si trovò negli spazi intimi, ridotti, che costringevano a scelte drammaturgiche diverse, nacquero così i Kammerspiele. Dopo due secoli e più questa necessità di ritrovare una dimensione [...]

Commenti disabilitati su Il teatro cerca casa, “Il bastone della giovinezza del teatro italiano”

Il teatro della scrittura, Giuliano Scabia: “l’anello che non tiene”

By | 1 Ottobre, 2016|Teatro|

Il settembre partenopeo 2016 è stato come non mai ricco di iniziative ed eventi, si è distinta una piccola rassegna teatrale alla sua terza edizione: I viaggi di Capitan Matamoros, rassegna di commedia dell’arte nei luoghi storici della città organizzata dalla cooperativa En Kai Pan. Dal 6 al 30 settembre tanti gli spettacoli e gli [...]

Commenti disabilitati su Il teatro della scrittura, Giuliano Scabia: “l’anello che non tiene”

Carmen Suite, «Libre elle est née et libre elle mourra»

By | 13 Luglio, 2016|Teatro|

Prosper Mérimée pubblica la Carmen nel 1845, in piena temperie romantica, e ottiene il grande successo. Esattamente dopo trent’anni, nel 1875, Bizet con la sua opéra-comique in quattro quadri rende quella semplice novella, immortale. Da Roland Petit a Peter Brook, in tanti si sono confrontati, nel corso dei secoli, tra opera, teatro e danza con [...]

Commenti disabilitati su Carmen Suite, «Libre elle est née et libre elle mourra»

Verso Medea, Focu de raggia

By | 11 Luglio, 2016|Teatro|

Una scena vuota, cinque sedie sul fondo, una luce perlopiù fioca, alla destra dello spettatore degli strumenti musicali, questo lo spazio in cui si muove la Medea dantiana. La drammaturga e regista siciliana affronta il mito di Medea – l’opera è del 2003 – partendo da Euripide, consapevole di trattare una materia più e più [...]

Commenti disabilitati su Verso Medea, Focu de raggia

Ubu and the Truth commission, Un Ubu buffo e noioso

By | 11 Luglio, 2016|Teatro|

Tra i tanti nomi stranieri illustri giunti quest’anno al Napoli Teatro Festival Italia vi è anche quello di William Kentridge, ai più famoso per le sue opere che adornano il metro dell’arte di Toledo. La sua anima essenzialmente e letteralmente “artistica” la si legge e percepisce anche in questo lavoro teatrale: Ubu and the Truth [...]

Commenti disabilitati su Ubu and the Truth commission, Un Ubu buffo e noioso

David è morto, Un oltretomba pop

By | 7 Luglio, 2016|PRIMA PAGINA, Teatro|

Un cuore gigante e rosso domina una scena vuota, scevra anche delle quinte, una voce fuori campo introduce gli attori e relativi personaggi, i quali seduti lateralmente e dando il profilo al pubblico, attendono il loro turno, aspettano di poter parlare e raccontare la loro storia. I Blur, Britney Spears, Maria Callas, ogni realtà è [...]

Commenti disabilitati su David è morto, Un oltretomba pop

Black Clouds, L’uomo contemporaneo è ormai una macchina?

By | 5 Luglio, 2016|Teatro|

Fabrice Murgia, neo direttore del Teatro Nazionale belga, ha scelto Napoli e il nostro festival per il debutto internazionale del suo nuovo lavoro registico: Black Clouds. La messinscena ha due preamboli: la madre di Aaron Swartz – programmatore, scrittore e attivista statunitense – che, ai piedi del palcoscenico, racconta le gesta del figlio, la lotta [...]

Commenti disabilitati su Black Clouds, L’uomo contemporaneo è ormai una macchina?

Una Favola di Campania, Una seduttiva ironia: Claudio Santamaria

By | 4 Luglio, 2016|Teatro|

Il secondo incontro partenopeo di Una favola di Campania – nell’ambito del Napoli Teatro Festival Italia – ha avuto luogo ancora nell’elegante cornice di Villa Pignatelli e per protagonista, dopo Umberto Orsini,  un altro attore non napoletano e di ben altra generazione ma della medesima professionalità: Claudio Santamaria. Accompagnato sempre dall’Orchestrina Musica da Ripostiglio – [...]

Commenti disabilitati su Una Favola di Campania, Una seduttiva ironia: Claudio Santamaria

Les aiguilles et l’opium, Una magica multimedialità

By | 1 Luglio, 2016|Teatro|

Robert Lepage è ormai un habitué del Napoli Teatro Festival Italia, dopo aver calcato il palcoscenico partenopeo nel 2010 firmando Lipsynch e nel 2011 proponendo Le Dragon Bleu, torna dopo 5 anni con Les aiguilles et l’opium, uno spettacolo del 1991 – ben 25 anni fa quando il web non era ancora parte essenziale del [...]

Commenti disabilitati su Les aiguilles et l’opium, Una magica multimedialità