“Giacomo Leopardi, Ritorno al Vesuvio”
Giornata-evento al Brandito’s tra musica, teatro e letteratura

4 mesi fa
12 Giugno 2020
di antoniomocciola

BRANDITO’S

via Monticelli 6
Torre del Greco (NA)
 
GIACOMO LEOPARDI
RITORNO AL VESUVIO
domenica 14 giugno dalle ore 18
Musica, teatro, letteratura e poesia per ricordare il Vate di Recanati, alle pendici del Vesuvio, in un’antica e suggestiva casa colonica immersa nel verde.
 
Nel nome di Giacomo Leopardi un testo teatrale inedito di Antonio Mocciola per Stefano Ferraro, un brano di Franco Battiato per la voce di Alessio Caraturo, una mostra fotografica e il libro “Addosso – Le parole dell’omofobia”, un corto sull’Infinito di Nunzia Esposito, in un evento multiforme e pirotecnico a un passo dalla Villa delle Ginestre che accolse per anni il poeta. Un modo affettuoso e originale per celebrarlo, nel giorno della sua prematura scomparsa.
Il 14 Giugno 1837 moriva a Napoli Giacomo Leopardi (al battesimo Giacomo Taldegardo Francesco di Sales Saverio Pietro Leopardi) che trascorse l’ultima stagione della sua vita artistica a Torre del Greco nella “Villa delle Ginestre” dal nome di uno dei suoi componimenti più celebri. La profondità della sua riflessione filosofica sull’esistenza e sulla condizione umana lo ha reso uno dei più importanti poeti del romanticismo letterario italiano dell’800.
Brandito’s celebra il poeta con una giornata evento, nell’anniversario della sua scomparsa:
– Introdurrà il tema il giornalista, scrittore ed attore teatrale Antonio Mocciola, autore dello spettacolo “Leopardi amava Ranieri”
– Reading di Stefano Ferraro in prima assoluta del monologo ” le ultime gocce” scritto da Antonio Mocciola
– Summer On A Solitary Beach vs l’Infinito:
contaminazioni Franco Battiato e Giacomo Leopardi
Special Guests
Alessio Caraturo con Summer On A Solitary Beach
Nunzia Esposito con la proiezione di un corto su l’Infinito
– Live di canzoni di Franco Battiato
Per l’occasione Antonio Mocciola presenterà la sua ultima opera “ADDOSSO le parole dell’omofobia”, un progetto fotografico di sconvolgente attualità, crudo ed essenziale: sui corpi nudi di uomini e donne 111 frasi omofobe tratte dall’ampio repertorio di politici, ecclesiastici e personaggi pubblici vari.
Accompagneranno la presentazione la mostra fotografica relativa al libro e le letture tratte dallo stesso a cura di Marina Billwiller e di Arcangelo Orefice.Ingresso: 10 euro
Info fb Brandito’s

temi di questo post