Il cartellone del 61° Festival Pucciniano 2015 a Torre del Lago

5 anni fa
17 Luglio 2015
di mariagiovanna

Dal 24 luglio al 31 agosto 16 appuntamenti con Tosca, Turandot, Madama Butterfly e il Trittico.

Per ricordare i 115 anni dalla prima rappresentazione di “Tosca” al Teatro Costanzi di Roma, il direttore artistico del Festival Pucciniano di Torre del Lago (LU), Daniele De Plano, ha deciso di inaugurare questa 61a edizione con un nuovo allestimento del melodramma in tre atti di Giacomo Puccini. La realizzazione delle scene e dei costumi è stata affidata al pittore, scultore e scenografo Mimmo Paladino, tra i principali esponenti della Transavanguardia. Al suo fianco la regista Vivien Hewitt che torna al festival dopo l’indiscusso successo del suo allestimento di “Madama Butterfly”, le cui scene furono realizzate dallo scultore Kan Yasuda. Sul podio un nome noto: il maestro Valerio Galli, già insignito del prestigioso Premio Puccini. Da segnalare nel cast la presenza di Daniela Dessì, Fabio Armiliato e Giovanni Meoni.

Festival Puccini 2014- Madama ButterflyIl programma prosegue con la riproposta di “Turandot” nell’allestimento di Angelo Bertini ispirato all’Art Nouveau; forte del successo ottenuto durante la recente tournée in Cina per l’inaugurazione del Teatro di Zuhani. Un’occasione, tra l’altro, per festeggiare Giovanna Casolla, che da vent’anni veste i panni della protagonista, e per vedere, in altrettante serate, i quattro differenti finali dell’opera: quello di Luciano Berio, i due di Alfano e la versione interrotta così come fu eseguita alla prima scaligera nel 1926 da Arturo Toscanini. Sul podio il giovanissimo Bruno Niccoli.  Un giovane direttore anche per la “Madama Butterfly” di Renzo Giacchieri, affidata alla bacchetta di Francesco Ivan Ciampa. La produzione, in collaborazione con il Teatro ABAO di Bilbao (Spagna), aveva già debuttato sulle rive del Lago di Massaciuccoli nel 2010, in occasione dei 110 anni dalla prima assoluta. Nel ruolo della protagonista Svetla Vassileva, mentre in quello di Pimkerton si alternano Sergio Escobar e Ruben Pellizzari. Chiude la programmazione il Trittico con i tre atti unici “Il Tabarro”, “Suor Angelica” e “Gianni Schicchi” portati in scena dai giovani talenti dell’Accademia del Festival.

Per le date degli spettacoli e gli eventi collaterali: www.puccinifestival.it

Lorena Vallieri