“L’amore ai tempi di Sh.Rek”
Saper far ridere con intelligenza

2 anni fa
20 Aprile 2019
di antoniomocciola

Ha debuttato con successo “L’amore ai tempi di Sh.Rek”, dalla trama originale e coinvolgente: Il professor De Angelis, noto professore di psicologia, ha ripreso la sperimentazione della “shake rekord” una terapia di coppia molto “particolare” alla quale ha dedicato tutta la sua vita di studi. Alcune coppie di suoi pazienti si prestano alla sperimentazione insieme ad Alessandro, assistente universitario del professor De Angelis. Tutto sembra procedere per il verso giusto fino a quando qualcosa complica notevolmente la storia, mettendo seriamente a rischio i rapporti tra le coppie di partecipanti.

Ha un bel ritmo la commedia psicologica di Alessandro Derviso, prodotta da Andrea Cacciavillani e Tonino Di Ciocco per Moscacieca (sceneggiatori insieme al regista), anche grazie ad un cast affiatato e spigliato: Ivan Boragine, Salvatore Catanese, Diego Florio, Titti Nuzzolese, Barbara Petti, Giada Prandi, Adolfo Margiotta (nella foto) e Carola Stagnaro. Girato interamente in Molise, il film resta in bilico tra introspezione psicologica e leggerezza, lasciando a Catanese e alla Prandi le parti più prettamente comiche, e agli altri dona una sottile inquietudine che pervade tutta la storia. Fresca e piacevolissima la traccia sonora affidata a Gianni Salamone, e notevole il breve ma prezioso contributo della Stagnaro. Dopo la “prèmiere” ad Agnone, che insieme a Campobasso ha ospitato le riprese, il film ha esordito al Cinema La Perla di Napoli, per poi salpare alla volta di Roma e molte altre piazze. Una commedia nuova, nello spirito e nei contenuti, che osa il giusto, e soprattutto regala molti spunti di riflessione. Merce rara, di questi tempi.

Armando Sacco

temi di questo post