Lumen, luci – e ombre – sul Cristo Velato

3 anni fa
19 Marzo 2018
di gloria ajello

É in corso alla cappella Palatina del Maschio Angioino la mostra “Lumen /Cristo velato” che propone foto di Nino Migliori, che dal 2006 ritrae le più importanti sculture italiane a luce di candela.
Il nome della mostra fa subito pensare alla saga di Harry Potter, precisamente all’incantesimo d’illuminazione, che in verità è Lumos; il riferimento non è del tutto errato perché proprio l’ingresso ricorda molto la sala principale del castello di Hogwarts: giochi di specchi e candele volanti a led (non si possono usare quelle vere per motivi di sicurezza) accolgono i visitatori. Proseguendo alle pareti sono esposte le foto in b/n, effettuate al Cristo velato e nella parete di fronte pannelli riguardanti la biografia del fotografo e varie citazioni di poeti e scrittori sul mondo della fotografia. Quà e là sono disposte candele sempre a led che fanno da fil rouge tra una foto e l’altra. Le immagini drammatizzano la figura del Cristo (forse un po’ troppo) intessendo una specie di ragnatela emotiva in aggiunta ad ogni particolare del volto, del mirabile panneggio e degli elementi posti sul catafalco, che avvolgono il percorso di una nebbiolina quasi impercettibile, rendendo la visita carica di pathos.
La mostra (gratuita) termina il 2 maggio 2018
Per info clicca QUI
Gloria Ajello

temi di questo post