Maggio all’infanzia 2017: il festival che promuove l’arte tra le nuove generazioni

3 anni fa
19 Maggio 2017
di admin

È partita ieri, 18 maggio 2017, la 20ª edizione del festival Maggio all’Infanzia, in corso a Bari fino a domenica 21 maggio.

Nato a Gioia del Colle e poi adottato dal Comune di Bari nel 2009, il festival quest’anno festeggia un compleanno importante – 20 anni – e torna ad animare la città e i Teatri Kismet, Abeliano e Casa di Pulcinella (terzo palcoscenico per questa edizione) grazie a spettacoli, letture, laboratori, visite guidate,… La manifestazione, infatti, vuole essere multidisciplinare per formare le giovani generazioni all’arte, al teatro e alla cultura in generale. Questi vent’anni di rassegna hanno portato a : coinvolgere 18 comuni, realizzare 920 eventi, ospitare 197 debutti nazionali, accogliere 250mila spettatori e circa 2000 operatori provenienti da Italia, Europa e Sudamerica. Il programma del festival – organizzato dalla Fondazione SAT e i Teatri di Bari, con Italiafestival (associazione dei festival italiani) – si sviluppa in quattro giornate intense e offre 22 spettacoli di cui quattro debutti nazionali e otto regionali, tre performance di circo contemporaneo a curi di un Clown per amico, 2 proposte-cinema da I bambini di Truffaut, alcune visite nella città vecchia curate da PugliArte, le gite scolastiche curate da Iris che proseguono il lavoro del progetto itinerante “Puglia che spettacolo”, i libri e le mostre nella libreria SvoltaStorie, i laboratori per studenti e la formazione per gli insegnanti.

Sempre all’interno del Maggio all’Infanzia si svolgerà l’evento speciale Festival Readings, una tre giorni – da oggi 19 maggio al 21 – dedicata alla formazione sul management culturale organizzata da Italiafestival e dall’European Festivals Association che ha insignito il Maggio dell’Effe label, marchio di qualità che premia i migliori festival d’Europa, tra cui la Notte della Taranta e il Festival della Valle d’Itria. Festival Readings – rivolto ad operatori di tutta Europa – ospita docenti del calibro di Ulrich Fuchs (membro della commissione per le nomine delle capitali europee della cultura), Nele Hertling (autrice del programma di Berlino Capitale della cultura 1988 e vice rettore dell’Accademia di Belle Arti di Berlino), Gundega Laivina (direttrice del New Theatre Institute in Lettonia).

Il programma degli spettacoli e dei laboratori, partito ieri, ha già visto la messa in scena del primo debutto nazionale previsto – firmato Teatri di Bari – Arabesk di Vito Signorile e Pierluigi Morizio, liberamente ispirato a “Pierino e il lupo” di Prokofiev e a “L’apprendista stregone” di Dukas. Gli altri debutti saranno poi quelli di Compagnia del Sole con L’universo è un materasso e Terrammare con L’arca.

Questa mattina, alle 9.30 al Teatro Kismet, la compagnia tarantina Crest debutterà con Biancaneve, la vera storia scritto e diretto da Michelangelo Campanale, in cui l’ultimo dei sette nani diventa testimone dell’arrivo di una bambina che preferisce il bosco sconosciuto piuttosto che lo sguardo conosciuto ma cupo della madre.

Alle 18.45, il festival si sposta a Casa di Pulcinella, dove la compagnia Granteatrino presenta Pulcilele… omaggio a Emanuele Luzzati, opera comico-musicale per burattini su musiche di Gioacchino Rossini, di e con Paolo Comentale e con Giacomo Dimase, ispirato al famoso cartone animato Pulcinella di Giulio Gianini e Emanuele Luzzati.

Numerosa la presenza delle scolaresche grazie all’adesione da parte di sponsor all’iniziativa “Invita una classe a teatro”, con la quale si fa appello alle aziende del territorio a contribuire al festival pagando il biglietto e il trasporto per gli alunni di scuole delle città e dei paesi limitrofi. Ci saranno inoltre biglietti omaggio per gli ospiti di case famiglia e centri diurni, grazie ai biglietti Robin Hood (una sorta di biglietto sospeso che lo spettatore dei Teatri di Bari, comprandolo durante la stagione, destinava ai bambini in condizioni di disagio).

Per tutto il mese di maggio si organizza un programma parallelo del festival a Napoli, con la compagnia Le nuvole, e iniziative rivolte a scuole e famiglie.

Programma completo: www.maggioallinfanzia.it

                                                                                                                                               Alessandra Lacavalla