Marzo al San Carlo tra Valchua e De Simone

6 anni fa
6 Marzo 2015
di francesco di maso

«Gli occhi sono abbagliati, l’anima rapita. […] Non c’è nulla, in tutta Europa, che non dico si avvicini a questo teatro, ma ne dia la più pallida idea.»

(Stendhal, Roma, Napoli e Firenze nel 1817)

Sono trascorsi quasi duecento anni dalla famosa considerazione di Stendhal nei confronti di uno dei teatri più belli al mondo: Il Teatro di San Carlo di Napoli.

Oggi, dopo tutto questo tempo, il “San Carlo” è ancora uno dei teatri più conosciuti ed ammirati da tutti, che tutto il globo invidia al popolo partenopeo; fucina di talenti nostrani e sempre attivo e presente nel panorama artistico internazionale, nonostante le sue continue restaurazioni.

Questo mese, aspettando la primavera, si presenta ricco di sorprese. Il primo spettacolo di Marzo, in scena già sabato 7 alle ore 20.30, e domenica 8 marzo alle 18, è il concerto diretto da John Axelrod, con David Garrett al violino solista. Si prosegue, da sabato 21 marzo, alle 20.30, (e fino a martedì 1 aprile) con il capolavoro incompiuto di Giacomo Puccini: Turandot. Lo spettacolo sarà diretto da Juraj Valcuha con la regia di Roberto De Simone. Valcuha dirigerà l’Orchestra anche per l’ultimo appuntamento di questo mese: mercoledì 25, alle 20.30, è, infatti, in programma un concerto che vedrà il ritorno al pianoforte di Yefim Bronfman.

Un mese di marzo ricco di novità e sorprese, che vede avvicendarsi la modernità con la classicità, con lo stile unico del più affascinante teatro del mondo. A Napoli.

Luigi Di Razza

Di seguito tutti gli spettacoli di Marzo:

SINFONICA | John Axelrod / David Garrett
il 7 e l’ 8 marzo 2015

A soli 10 anni ha avuto il suo primo ingaggio dalla Filarmonica di Amburgo. Dopo il debutto della scorsa Stagione, David Garrett ritorna a Napoli, proponendo al pubblico del San Carlo i Sospiri di Elgar ed il Concerto n.1 in sol minore per violino e orchestra op.26 di Max Bruch. Sul podio, il direttore texano John Axelrod che, nella seconda parte del concerto, guiderà gli astanti nell’ascolto della Sinfonia “Dal Nuovo Mondo” di Antonin Dvorák.

OPERA | Turandot

dal 21 marzo al 1 aprile 2015

«Cercherò di riportare Turandot al mito, ambientando la storia in una Cina arcaica. Il tutto nel massimo rispetto di Puccini e del suo pensiero». Così il maestro Roberto De Simone ha descritto il suo lavoro sul capolavoro incompiuto di Giacomo Puccini, che ritorna al San Carlo nell’imponente allestimento curato da Nicola Rubertelli, con i costumi di Odette Nicoletti, celebri per essere ispirati ai soldati dell’Esercito di Terracotta ritrovato presso la tomba di Qin Shi Huang, primo imperatore cinese. Lise Lindstrom sarà Turandot, Carmen Giannattasio, Liù, Riccardo Zanellato, Timur, Marcello Giordani, Calaf. Sul podio, Juraj Valcuha.

SINFONICA | Juraj Valcuha / Yefim Bronfman

il 25 marzo 2015

Artista di grande carisma ed indiscusso talento, Yefim Bronfman è considerato uno dei maggiori virtuosi di pianoforte dei nostri giorni. Grazie alla tecnica travolgente e all’eccezionale musicalità, gode di universale consenso sia da parte della critica che del pubblico, non solo per i suoi recital solistici, ma anche per i concerti con orchestra e per il vasto catalogo discografico. Per il suo prossimo concerto al San Carlo, Bronfman eseguirà il Concerto n.2 in si bemolle maggiore per pianoforte e orchestra di Johannes Brahms. Sul podio ancora Juraj Valcuha.

temi di questo post