Napoli – Villa Floridiana. Schubert Brahms e Franck per violino e pianoforte

7 anni fa
1 Maggio 2014
di admin

Vadim Tchijk
Vadim Tchijk
Alberto Urroz
Alberto Urroz

Domenica 4 maggio, alle ore 11,30, Vadim Tchijk al violino e Alberto Urroz al pianoforte saranno i protagonisti del concerto domenicale all’auditorium della Villa Floridiana nell’ambito della terza stagione organizzata dall’Associazione musicale Golfo Mistico e dalla Soprintendenza Speciale per il Polo Museale della città di Napoli. Si avvia alla conclusione l’ abituale appuntamento con la musica, l’arte e il gustoso cocktail che prelude al pranzo domenicale nell’accogliente villa vomerese che continua ad affannare per il ripristino totale delle sue potenzialità. Il violinista russo, insieme al pianista spagnolo eseguiranno la Sonatina n. 1 in re maggiore, op. postuma  137 di Franz Schubert  (17971828).  Prima di un gruppo di tre sonate scritte dall’autore nel 1816, fu pubblicata a Vienna nel 1836, con l’appellativo Sonatinen, sia per la brevità che per facilitarne le vendite. Si passerà poi alla Sonata in re minore op. 108 (1887-1888),  l’ultima delle sonate per violino di Johannes Brahms (18331897)  e la sola in quattro movimenti, che riporta  l’autore a quel filone romantico attraversato da una profonda intimità armonizzato con una severa continuità con la tradizione classica. Il programma terminerà con la Sonata per violino e pianoforte in la maggiore di César Franck (18221890) senza dubbio uno dei capolavori della musica strumentale francese del secondo Ottocento, con un valore addirittura emblematico per un’intera epoca.

Al termine del concerto, uno storico dell’arte accompagnerà i presenti in una visita guidata alla collezione di ceramiche conservata nel Museo Duca di Martina. La mattinata si concluderà con l’aperitivo al buffet e si tornerà a casa con una scheda contenente l’immagine e la presentazione di una delle opere d’arte presenti nel Museo.

Flora Cassella

temi di questo post