Teatro Cantiere Florida: stagione 2014/2015

7 anni fa
15 Settembre 2014
di admin

Presentata la nuova stagione del Teatro Cantiere Florida di Firenze tra prosa, danza, teatro-ragazzi e festival.

floridaUn pesciolino rosso che salta fuori dalla sua vaschetta alla ricerca della libertà, alla scoperta del contemporaneo. Con questa immagine di vita viene presentata la seconda edizione del Teatro Cantiere Florida nella sua forma rinnovata. La residenza creativa FLOW, infatti, è l’unica residenza multipla sostenuta dalla Regione Toscana presente nel comune di Firenze e vede lavorare in condivisione totale tre soggetti: Elsinor Teatro Stabile di Innovazione, Versiliadanza e Murmuris Teatro, rappresentati in conferenza stampa rispettivamente da Gianluca Balestra, Angela Torriani Evangelisti e Laura Croce. È quest’ultima a far notare che lo slancio del pesce rosso in fondo rievoca anche un simbolo di morte: oggi con la cultura si mette in gioco tutto, «anche la vita», e spesso si prova un «senso di inadeguatezza», specie quando si percorrono vie diverse da quelle più “commerciali”; sicuramente si corre un rischio così alto solo se animati da una grande passione. E infatti ad aprire la stagione il 24 ottobre è l’attore-regista Danio Manfredini con uno spettacolo dal titolo significativo “Vocazione”, incentrato proprio sulla figura dell’attore e sulla contaminazione inevitabile tra vita e arte. Il progetto riunisce insieme le sezioni di Prosa e Danza per una riflessione comune sulla condizione dell’artista, sul suo talento e il suo lavoro.

Il programma di prosa continua con due prime nazionali, “Le mille e una notte” del Teatro del Carretto (inserito anche nel calendario Stagione Ragazzi) e “Caro George” di Antonio Latella (dedicato a George Dyer, modello e amante del pittore Francis Bacon), a cui si aggiungono alcune prime regionali: “L’uomo, la bestia e la virtù” di Pirandello, per la regia di Monica Conti prodotto da Elsinor Teatro, e “Furia Avicola”, nuovo progetto del drammaturgo e regista argentino Rafael Spregelburd. In cartellone anche due “Monografie di Scena”: la trilogia di Mario Perrotta sull’emigrazione e lo “stare al margine” (“Italiani Cìcali!”, “La turnàta” e “Un bès – Antonio Ligabue”) e il doppio appuntamento con il fondatore del collettivo Proxima Res Tindaro Granata (il racconto di formazione “Antropolaroid” e lo spettacolo sulla pedofilia “Invidiatemi come io ho invidiato voi”). Due classici rivisitati sono il lavoro dei Motus “Nella Tempesta” e quello di Babilonia Teatro “Pinocchio”.

Molte prime nazionali per la danza, primo fra tutti il progetto di Versiliadanza coprodotto da Small Theatre/NCA “SDD Shakespeare Dead Dreams” di Vahan Badalyan e Angela Torriani Evangelisti ispirato ai sonetti del drammaturgo inglese; debuttano inoltre al Florida due icone della danza contemporanea quali Matteo Lavaggi con “Bird’s Dance Project – Part Two” e Loris Petrillo con “Don Quijote”, ma anche giovani proposte della coreografia italiana come Marta Bellu con “How To Do Things With Words” (Progetto vincitore di NP 2014_Sostegno a una nuova produzione). La stagione di danza è arricchita anche da due eventi speciali: “Incontri”, coreografia di Leonardo Diana accompagnato dalla musica dal vivo del pianista Danilo Rea, e “Straordinari – Età. Dialoghi sull’età” che vede in prima nazionale “Prelude” di Laura Simi e Léo Launey e Silvia Gribaudi con il suo progetto sulle “età relative” (“What Age Are You Acting?” e “A corpo libero”). Tra i grandi nomi anche Michela Lucenti con la compagnia Balletto Civile (“In-erme”) e Enzo Cosimi con “Sopra di me il diluvio”. Infine coprodotto da Versiliadanza il giovane coreografo Giulio D’Anna con “OOOOOOO” (cast italiano di Fattoria Vittadini).

Torna anche quest’anno la rassegna Materia Prima a cura di Murmuris Teatro «con la forza del Teatro raro da incontrare» che si apre con l’adattamento de “I Giganti della montagna. Atto I” di Roberto Latini e Fortebraccio Teatro a cui seguono lo spettacolo itinerante nel centro della città “The Walk” della compagnia vercellese/australiana Cuocolo/Bosetti e “Ce ne andiamo per non darvi troppe preoccupazioni” di Daria Deflorian e Antonio Tagliarini, un percorso di domande e questioni nate dalla società in crisi. Frutto della collaborazione tra Murmuris Teatro e Versiliadanza è “Iperrealismi” di Helen Cerina, un lavoro che unisce danza, performance e arte visiva. In realtà durante la stagione del Florida preannunciano Materia Prima i due spettacoli di Murmuris Teatro: “Giusto la fine del mondo” di Jean-Luc Lagarce per la regia di Simona  Arrighi e Laura Croce, in collaborazione con Attodue e con il sostegno dell’Ambasciata di Francia, ed “El Cimarrón”, composizione di Hans Werner Henze scritta durante il suo soggiorno cubano (1969-1970), mise en scène di Laura Croce.

Gli appuntamenti al Teatro Cantiere Florida, comunque, cominciano già il 9 ottobre con il Nuovo Circo in Teatro, «una finestra sul panorama europeo di circo contemporaneo» che vede protagonisti Cristina Casadio e Stefan Sing con “Tangram”, in cui si fondono danza e giocoleria, e la creazione collettiva My!LaikaKunst-Cirque con “Cabaret Dekalè”, un lavoro sull’incomprensibilità del mondo attraverso immagini, suoni, acrobazie, danza e disquisizioni filosofiche. Il 16 e il 18 ottobre il Florida per la settimana della cultura ospita la 18° edizione del Festival Costante Cambiamento con due prime nazionali: “L’Emu de l’Horizon” della Compagnia Faizal Zeghoudi e “Henrietta Horn – Rotlicht”.

Come ogni anno il teatro offre un’ampia gamma di spettacoli per ragazzi, dal teatro dei burattini de I Pupi di Stac, con “Il Gatto Mammone”, “Cappuccetto Rosso” e “Gli animali riconoscenti”, alla danza con “Nessun Dorma” di Kinkaleri e “Il Mago dei Fiori” di Cie Twain Physical Dance Theatre, fino alla coproduzione di Elsinor Teatro Stabile di Innovazione e Versiliadanza di una nuova versione di “Pierino e il lupo”. Tra gli altri titoli “La casetta della Pimpa”, “I tre porcellini”, “Odissea” e “Robin Hood”.

Per maggiori dettagli visitare il sito del teatro http://www.teatroflorida.it/

Mariagiovanna Grifi